top of page
  • Dott.ssa Emilia Beani

Come recuperare la fiducia dopo il tradimento ed evitare di tradire noi stessi


"e dalla pelle al cuore che devo ritornare, senza più parole, senza farti male"

A. Venditti - Dalla pelle al cuore

E' possibile recuperare la fiducia dopo un tradimento? Il tradimento è forse uno dei momenti più dolorosi nella relazione di coppia. E chi, tra i due partner, si ritrova a subirlo, deve fare i conti con le proprie emozioni, capire se il rapporto è inevitabilmente leso o se può continuare. Chi sceglie la seconda possibilità deve però riuscire a ritrovare la fiducia perduta. Alcune persone dicono "una volta che il vaso si è rotto, anche se lo aggiusti, non è più come prima...".

coppia - perdono - tradimento - mediazione

Purtroppo ferite del genere non sono facili da rimarginare. Ogni persona reagisce in modo diverso: c'è chi fa finta di niente, chi chiude definitivamente, chi sopporta, chi riesce a perdonare. La parola "perdono" è una delle più complesse da interpretare e da mettere in pratica. Riguarda un passaggio molto delicato che è nelle profondità di ognuno di noi in modo particolare e del tutto soggettivo. Di fronte al tradimento si possono avere quindi reazioni molto differenti, ma se la persona tradita decide di non interrompere la relazione e di stare ancora insieme all'altro, è importante trovare il modo giusto per elaborare il particolare momento di vita della coppia. Altrimenti il rischio è quello di una sofferenza estenuante che nel tempo può logorare ancora di più il rapporto di coppia e portare a comportamenti che mai si sarebbero messi in atto.

Anche se una formula anti sofferenza, come dico spesso, non esiste e non esisterà mai, è possibile imparare a fidarsi di nuovo. Si può perdere la fiducia ma si può anche riconquistare. Come fare? Il primo passo è evitare di far finta di niente sperando che la situazione si risolva con il tempo. Le proprie emozioni, gli stati d'animo, i propri pensieri vanno sempre sfogati, bisogna lasciarle venire a galla, viverle ed infine accettarle. Sicuramente parlare con il partner è fondamentale: capire se si tratta di una scappatella occasionale o di qualcosa di più profondo è determinante per il futuro del rapporto di coppia. Sembra scontato ma non lo è, parlare permette, se è il caso, di credere di nuovo nel legame che proprio le bugie e il silenzio stavano rompendo. Può servire un periodo più o meno lungo di riflessione ma, se si decide di ricucire, è importante imparare a perdonare il tradimento. Non basta fingere di farlo e magari pensare a vendette future, il perdono deve essere sentito. Una volta intrapresa la strada del perdono non bisogna cadere nella gelosia ossessiva, nel controllo maniacale. E' sbagliato credere che controllando assiduamente l'altro (chiamate, sms, posta elettronica) si possa prevenire una ricaduta. Tutto questo non aiuta a coltivare un rapporto di fiducia e alla lunga deteriora il rapporto in modo irrimediabile.

Inoltre può essere di aiuto guardare il tradimento come ad un "sintomo". Un sintomo infatti non va sopportato ma curato, se possibile, e la cura molto spesso si ha attraverso un processo di cambiamento, un percorso da fare entrambi i partner con l'aiuto di esperti. Per ritrovare la serenità, per riuscire a decidere liberamente se è preferibile ricostruire la relazione trovando un nuovo equilibrio è importante ascoltare meglio le proprie emozioni e i propri sentimenti, evitando il peggiore dei tradimenti che è quello verso se stessi.

"So che mi perdonerai, mi devi perdonare, so che tu ce la farai"

A. Venditti - Dalla pelle al cuore

Spesso le coppie che arrivano in terapia non riescono più a comunicare con rispetto, il rancore e la rabbia prendono il sopravvento, il lavoro iniziale è quello di facilitare l'espressione di queste emozioni in un modo diverso, un modo non distruttivo. Solo dopo questo primo step è possibile recuperare. Ogni tradimento è diverso e provoca reazioni diverse, non esistono regole prestabilite ma ritrovare l'altro e la fiducia perduta è possibile, con volontà e tenacia da parte di entrambi i partner. E soprattutto con molto amore per se stessi e per la coppia.

Per prenotare un colloquio informativo gratuito presso il Centro Noi@Psiche, a Lavagna, potete fissare un appuntamento mandando un sms oppure telefonando al cell. 339 2204140 oppure una email all'indirizzo unacoppiaperlacoppia@gmail.com

786 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Una Coppia​ per la Coppia

Dott. Luciano Rombi e Dott.ssa Emilia Beani

Coppia nella vita e nella professione
per sostenere Coppie e Genitori in difficoltà

bottom of page