top of page
  • Dott.ssa Emilia Beani

Le conseguenze del lockdown sulle nostre relazioni

Durante il periodo del lockdown molte coppie si sono trovate a vivere una situazione a cui, forse, non erano più abituate. Il tran tran della nostra vita quotidiana è stato interrotto da una condizione che non abbiamo scelto e che ha fatto crescere dentro di noi uno stress notevole.


La convivenza 24 ore su 24, sotto lo stesso tetto, può essere stata impegnativa da affrontare ed aver messo a dura prova la coppia. Ad oggi molte coppie mi chiamano per fissare una consulenza poiché i disagi psicologici, affettivi e relazionali rischiano in molti casi di portare la coppia ad una rottura.


Le situazioni di convivenza forzata, in questi casi, hanno favorito l'emersione di criticità prima sommerse. Difficoltà di comunicazione, impennata della conflittualità, mancanza di attenzione e di interessi comuni che, dovendo vivere a stretto contatto, non è possibile nascondere, come la polvere, sotto il tappeto.



Due partner che vivono insieme da poco o da tanto tempo, marito e moglie o due conviventi, hanno organizzato la loro vita di coppia sulla presenza e anche sull'assenza dell'altro. Sul fare delle cose insieme e sul farne altre da soli. Sugli spazi condivisi e gli spazi privati: delle zone riservate dove al partner non è concesso entrare.


La giusta distanza in amore è assolutamente indispensabile per mantenere un buon equilibrio di coppia, per far sì che la coppia diventi longeva e non asfittica.


In questo momento la richiesta riguarda, come detto sopra, un innalzamento della soglia di conflittualità che viene percepita su un livello superiore a quello che le persone sono disposte a tollerare. Chi ha una tendenza a litigare lo fa più a lungo e diventa logorante per il partner; chi non è allenato ad utilizzare quelle strategie di contenimento del conflitto fa fatica. In questo caso la terapia di coppia mira a risolvere i conflitti ed i problemi che si sono creati tra i partner e che non sono più in grado di risolverli contando sulle proprie risorse.


La coppia si conosce e ridefinisce nel corso dell'intera vita e va incontro ad un susseguirsi di momenti critici da risolvere ed elaborare. Certamente il lockdown ha messo alla prova la capacità della coppia di affrontare in maniera comune e costruttiva pericoli e limitazioni.


In caso dell'accentuarsi di patologie come ansia e depressione, che tendono ad acutizzarsi in situazioni stressanti è bene che il partner possa aiutare l'altro a mettersi in contatto con uno specialista. ⚠️È pericoloso e dannoso infatti, che sia il partner a farsi carico della patologia in quanto non ne può avere gli strumenti e perché in tal modo la coppia entrerebbe in crisi.⚠️ Una coppia deve fondarsi su dinamiche vitali, paritarie e costruttive.


Dottoressa Emilia Beani

Mediatrice Familiare

Potete prenotare un colloquio informativo gratuito presso il mio studio a Lavagna, telefonando al cell. 339 2204140 oppure inviando una e-mail all'indirizzo unacoppiaperlacoppia@gmail.com


122 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


Una Coppia​ per la Coppia

Dott. Luciano Rombi e Dott.ssa Emilia Beani

Coppia nella vita e nella professione
per sostenere Coppie e Genitori in difficoltà

bottom of page